flag flag

Test estremi di perforazione e taglio

I seguenti test non hanno soltanto lo scopo di valutare la capacità di perforazione della baionetta ma di constatare i danni risultanti da un impiego estremo, sia sulla punta, sia sulla lama, sia sul codolo che viene violentemente colpito con una mazza per permettere la perforazione. A fine prova, effettuata su una piastra di ferro zincato di 1 mm di spessore, si evidenzia non solo l’assenza di danni sulla lama e sul filo che possano pregiudicarne l’utilizzo, ma anche il corretto funzionamento del meccanismo di fissaggio per il fucile posto sul codolo. Come test di rottura, si è tentata la perforazione di una piastra di acciaio temprato di 3 mm; la baionetta ha perso circa 3 mm di punta provocando alla piastra soltanto ammaccature.

Test estremo di perforazione

In questa prova, effettuata su una piastra di ferro zincato di 1 mm di spessore, si evidenzia non solo l’assenza di danni sulla lama e sul filo che possano pregiudicarne l’utilizzo, ma anche il corretto funzionamento del meccanismo di fissaggio per il fucile posto sul codolo

Come si può osservare, dopo la penetrazione la lama non riporta danni che ne possano pregiudicare il normale utilizzo.

Test estremo di taglio

In questa prova, effettuata su una piastra di ferro zincato di 1 mm di spessore, si evidenzia non solo l’assenza di danni sulla lama e sul filo che possano pregiudicarne l’utilizzo, ma anche il corretto funzionamento del meccanismo di fissaggio per il fucile posto sul codolo

Come si può osservare, dopo il taglio la lama non riporta danni che ne possano pregiudicare il normale utilizzo.